Il sessuologo Dmitry Kapustin: “Non appena la situazione nel Paese si stabilizza per un lungo periodo, ci sono problemi familiari e sessuali”

Non importa quante informazioni aperte e accessibili su argomenti intimi esistano, sollevano ancora molte domande. Per aiutare ad affrontare i più popolari, abbiamo chiesto a un sessuologo del centro medico "Lode" Dmitry Kapustin.

– Ultimamente si è parlato molto di meno sesso. Anche le donne si lamentano del fatto che gli uomini negano loro sempre più l’intimità. Con ciò che può essere collegato?

– Secondo me, sono possibili due opzioni. O le nostre donne si sono liberate e hanno iniziato a chiedere rapporti sessuali più frequenti di prima, oppure gli uomini hanno iniziato a imbavagliare: hanno trovato altri modi di soddisfazione nella vita. Anche se tutto, ovviamente, dipende dall’età dell’uomo e da quanto è impegnato al lavoro. Ho l’impressione che non appena la situazione nel paese si stabilizza, non solo per un anno o due, ma per un lungo periodo, compaiono problemi familiari e sessuali. Non appena si verifica una crisi economica nel paese, le persone, dopo aver soppesato due fattori – la lotta per l’esistenza, il benessere materiale e il sesso – scelgono il primo.

– C’è un’opinione secondo cui gli uomini sono diventati più responsabili della vita e delle relazioni in particolare. Pertanto, a volte è più facile per loro rifiutare il sesso che essere coinvolti in una relazione..

– Non escludo una tale possibilità. La sessualità di un uomo è fornita, prima di tutto, dalla sua età e dal tipo della sua costituzione sessuale. E a venticinque anni, un uomo ha bisogno di sesso ogni giorno e un altro una o due volte al mese. Ma la prolungata assenza di scarica crea un certo disagio psicofisico. Confronto semplice: se la tua vescica è piena, prova a spiegargli che la toilette è in fase di ristrutturazione. Così è con il sistema riproduttivo. E la questione del contatto con un partner non ne vale la pena: devi solo sbarazzarti del disagio.

– Quali problemi nella sfera intima più spesso riguardano i nostri connazionali?

– Gli uomini il più delle volte fanno domanda per due motivi. Il primo include disturbi come l’erezione debole e l’eiaculazione accelerata – questi possono essere sia pseudo-disturbi che veri disturbi associati a una malattia grave; il secondo è l’incapacità di soddisfare sessualmente una donna. Gli uomini vengono dal dottore con un’idea fissa: che ogni rapporto sessuale dovrebbe terminare con l’orgasmo di una donna, sia esso un partner costante o casuale. Cioè, portato all’orgasmo, il che significa che sei un uomo. Secondo me, questa è una variante della bassa autostima..
Dopotutto, se l’intimità non è finita nell’orgasmo di una donna, questo non significa che non le piacesse. Una donna ottiene piacere senza orgasmo, ottiene gioia dalla comunicazione con un uomo come persona e non solo dal rapporto sessuale.
È necessario non sintonizzarsi sull’intimità e su qualsiasi sforzo tecnico e il rapporto sessuale più lungo continuerà a non funzionare. Pertanto, assumersi la responsabilità dell’orgasmo femminile è un atteggiamento completamente sbagliato. Devi solo chiedere al tuo partner di cosa hai bisogno per essere felice. Hai bisogno di un orgasmo? Cerchiamo. Non hai bisogno di un orgasmo? Sei soddisfatto? Quindi rilassati e guarda la TV.

– Il picco della sessualità femminile cade tra i 34 ei 35 anni e gli uomini di questa età perdono già leggermente la loro passione …

– E perdono bene, non leggermente. Non so perché la natura lo abbia inteso in questo modo. Ma il picco della sessualità maschile cade all’età di 18-23 anni. Poi viene la stabilizzazione, quindi un calo graduale ma costante. I record che gli uomini stabiliscono in giovane età non possono essere stabiliti. Gli ormoni no. Le possibilità non sono le stesse. E le donne all’età di trenta o quarant’anni stanno appena iniziando a fiorire.

– Cosa dovrebbero fare le donne? Cerca un ragazzo di ventitré anni?

– Sì. Se parliamo solo di armonia sessuale, senza approfondire le caratteristiche personali, allora l’ideale sarà una coppia in cui un uomo ha 23 anni e una donna 35.

– Il sesso al primo appuntamento fa davvero paura??

– Perché il primo appuntamento deve finire con un orgasmo? Di chi? Maschio? Per donne? Il primo appuntamento è un’opzione per gli appuntamenti. E qui tutto dipende da quale scopo ci incontriamo. Se per alleviare la tensione sessuale, allora questa è una cosa. Come mai: c’era una data, ma la cosa principale no? Se questo è l’atteggiamento, allora, ovviamente, la persona sarà delusa e non verrà al secondo appuntamento..
Ma se selezioniamo una persona per la vita e non cerchiamo tanto un orgasmo, e nemmeno un corpo con cui è piacevole andare al cinema o al teatro, quanto a una persona, allora questo è diverso. L’identità non viene riconosciuta alla prima data. Ci vuole un po ‘di tempo. Qualcuno ha bisogno di due settimane, qualcuno – due anni per capire che questa persona è unica, e anche allora fare sesso con lui.

– Alcuni giovani scelgono di rinunciare al sesso prematrimoniale. È possibile essere sicuri di una forte unione familiare senza verificare la tua compatibilità sessuale?

– Tutto dipende dalla nostra educazione. Ricorda prima, molti anni fa, ci siamo incontrati quasi a un matrimonio. I genitori hanno scelto marito e moglie. C’erano impostazioni completamente diverse. Tollera – innamorati. Stiamo ora parlando del fatto che se il sesso è brutto, la famiglia non funzionerà..
D’altronde, che ci piaccia o no, c’è un istituto di convivenza o il cosiddetto matrimonio civile. La coppia vive insieme da un po ‘di tempo, e se vede che sono adatti l’uno per l’altro sotto tutti gli aspetti, allora continuano a vivere. Sebbene questa non sia una garanzia che la vita familiare si svilupperà, tuttavia …
Vedi, per capire come ti si addice una persona, hai bisogno almeno di un po ‘di tempo. Almeno sei mesi o un anno di qualche tipo di relazione. Ogni persona ha i propri valori di vita. Infatti, durante questi sei mesi, un anno, mentre le persone si incontrano (nemmeno a letto), sembrano scrivere una sceneggiatura generale, vedere come coincide, cosa possono cancellare dalla loro sceneggiatura e cosa non sacrificheranno mai..

– Quanto è dannosa per il corpo l’astinenza prolungata?

– Nocivo per gli uomini dopo 50 anni.

– L’astinenza completa e assoluta è estremamente rara, perché le persone ricorrono all’autostimolazione. L’astinenza sessuale si verifica più spesso nelle persone single. Ma hanno scelto questa vita per se stessi.

– Perché te stesso? Purtroppo non dipende sempre da noi.

– Perché non da noi? Capisco che sia difficile trovare un partner che ci corrisponda sotto tutti gli aspetti, ma ogni persona ha una scelta: o ricorrere a relazioni una tantum, o alleviare la tensione con l’auto-stimolazione, o cercare con insistenza una persona adatta a te nella vita non solo a letto, ma e dopo.
Come ha detto uno dei miei pazienti: "Ebbene, una donna simile! Nel sesso è meglio non farsi trovare. Ma mezz’ora di piacere e le restanti 23 ore devi parlarle di qualcosa. È noioso con lei". Quindi la vita non è solo sesso.

– Ma se torniamo al tema dell’astinenza. Diciamo che una donna è divorziata, ha 34-35 anni, non ha un partner da diversi anni e sta vivendo un disagio …

– Si sente a disagio per l’astinenza sessuale o la mancanza di richiesta? Questa è la domanda. Una donna soffre molto di più del fatto che vuole dare il suo affetto, attenzione, cura a qualcuno, ma nessuno li prende.
Il problema del disagio è risolto dalla masturbazione. In media, si ritiene che vi siano coinvolti il ​​92% degli uomini e il 65% delle donne..

– Ci sono leggende sull’avversione per i preservativi. Presumibilmente riducono la sensibilità e interrompono l’erezione..

– La sensibilità è ridotta, ma l’erezione non è disturbata. Se l’erezione scompare quando si indossa un preservativo, allora questo è il nostro paziente, cioè c’è una sorta di disturbo.
A proposito, recentemente, parlando delle loro avventure, gli uomini dicono che le donne hanno molte più probabilità di scegliere il sesso senza preservativo. Perché? Quindi fidati del tuo partner? Penso che sia ingenuo.

– È possibile sfatare il mito popolare che dopo 50 anni non c’è affatto sesso?

– Niente del genere! Ho un paziente – ha 89 anni. Vuole attenzione, vuole cure, vuole dare i suoi sentimenti e può ancora riceverli. E queste sono le persone che vengono. E quanti non arrivano!

Articoli simili

  • Oroscopo del sesso aprile 2015

    Ad aprile ci aspetta l’invasione degli Amorini. Come reagiranno i segni zodiacali ai loro scherzi, imparerai dal nostro oroscopo sessuale….

  • Cose brutte intime. Ciò che infastidisce gli uomini del sesso?

    Non ci sono tabù incredibili nel mondo del sesso maschile. Non c’è niente che nessun uomo al mondo abbia mai fatto. Ma qualcosa loro…

  • Trio: consigli per sceglierne un terzo

    Molte coppie hanno esperienza di sesso a tre, ma di solito è una tantum: secondo le statistiche, solo il 2% pratica questo tipo di sesso tutto il tempo. Perché anche…